RESIDENZE | BOCS ART

BoCs Art Cosenza 10.10.2016  – 30.10.2016

TIMELESS. Opera generata dall’elaborazione di antichi monili/fibule ad anelli concentrici e raggiati in bronzo provenienti dalla necropoli di Torre del Mordillo, databili all’età del Ferro e conservati presso il Museo dei Brettii e degli Enotri di Cosenza. Attraverso l’opera il segno si propaga sui diversi supporti (Plex e Pvn) e si amplifica nel tempo e nello spazio agganciando il presente con il passato. Tempo dilato e tempo compresso, tempo percepito e tempo relativo sono gli effetti di questa moltiplicazione e proiezione della forma e del segno. Il segno non si esaurisce in sé stesso ma in una dialettica spazio/movimento/forma che attiva il dialogo con il fuori campo, il dominio cioè dell’invisibile, dello spazio altro, fino a uscire dal Tempo. La scelta di declinare i lavori con il suffisso inglese less, esprime la necessità di uscire dalle regole fisiche e geometriche per liberare le forme e dispiegare il ragionamento solo apparentemente senza direzione, senza dimensione e senza tempo.

BoCs Art Cosenza | Nato nel 2015 da una idea del Comune di Cosenza, in collaborazione con I Martedì Critici e con la curatela di Alberto Dambruoso, il progetto Residenze Artistiche Bocs Art Cosenza è parte di un finanziamento dell’Unione Europea, volto a riqualificare alcune zone depresse del sud Italia. Sono 27 box i prefabbricati ed ecosostenibili, destinati ad ospitare gli artisti che nel periodo della residenza sono chiamati a realizzare un lavoro da destinarsi al nascente Museo di Arte Contemporanea cittadino.

Annunci